Il tuo browser non supporta JavaScript!

Teologia

Lettera viva

I vangeli e la presenza di Gesù

di Giuseppe Angelini

editore: Vita e Pensiero

pagine: 204

possibile amare Gesù? Da questa domanda, di inusuale ed esigente schiettezza, prende le mosse il saggio di Angelini
15,00

Temi cristiani maggiori

di Moioli Giovanni

editore: Glossa

pagine: 235

Il libro è giunto alla seconda ristampa a seguito delle insistenze di operatori pastorali, educatori, giovani e adulti alla ri
26,00
16,00

L'etica protestante e lo spirito del capitalismo

di Max Weber

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 416

11,00

Uditori della parola

di Rahner Karl

editore: Borla

pagine: 252

21,00

La rivelazione: evento e credibilità

Saggio di teologia fondamentale

di Fisichella Rino

editore: Edb

pagine: 640

Le pagine di questo testo sono mosse dal desiderio di mostrare che in Gesù di Nazaret Dio ha parlato in maniera definitiva all
57,00

Amore e responsabilità

Morale sessuale e vita interpersonale

di Giovanni Paolo II

editore: Marietti

pagine: 248

15,00

Introduzione alla bioetica

di Michele Aramini

editore: Giuffrè

pagine: 448

L'opinione pubblica mostra un crescente interesse per la Bioetica, la nuova "scienza" che si occupa dei problemi etici sollevati dallo sviluppo della medicina e delle biotecnologie. Nelle Università italiane, anche se lentamente, sale il numero degli insegnamenti di bioetica. Le Facoltà che hanno attivato cattedre o seminari sono quelle di Medicina, Giurisprudenza e Filosofia. Per conseguenza si sente anche la necessità di strumenti per lo studio sistematico della disciplina. La letteratura che si occupa di questa nuova "scienza" è già abbastanza vasta e ha prodotto diversi manuali e Trattati di Bioetica. In questo quadro la pubblicazione di una nuova Introduzione alla Bioetica, indirizzata a medici, insegnanti, studenti universitari, si giustifica con l'intenzione di offrire un'informazione scientifica, chiara e il più possibile completa, evitando nel contempo un eccesso di pagine che scoraggerebbe molti lettori. Inoltre, tenuto conto delle diverse posizioni etiche che si confrontano in Bioetica, nella presente Introduzione si offrono, per ogni tema che lo richiede, i diversi giudizi etici e le loro motivazioni. In tal modo si vuole servire il lettore nell'elaborazione del suo personale convincimento.
39,00

Finalmente come Dio?

Considerazioni inattuali sullo statuto morale della soggettività

di Pierluigi Lia

editore: Vita e Pensiero

pagine: 272

Finalmente come Dio! Come Dio? Finalmente? Essere come Dio è tentazione antica come la consapevolezza di essere uomo: sentimento variamente articolato che l’uomo non possa aspirare a nulla di meno e che a nessun altro spetti giudicare ciò che è bene o male. È dunque paradossale l’entusiasmo irresponsabile per la ‘morte di Dio’: Nietzsche aveva ben detto che non c’era di che entusiasmarsi a buon mercato. In ogni caso, se Dio è morto, essere come Dio diviene problematico; anche essere al suo posto, perché lì la morte ormai incombe. Il nostro non sembra esser più il tempo dell’ebbrezza su nessuno dei due fronti, piuttosto il tempo del disinganno, magari risentito, dell’uomo che ha provato ad essere come Dio e che stenta ora ad essere dignitosamente uomo. Tempo di fragilità dolorosa dell’uomo che, tuttavia, non rinuncia all’arroganza con cui, dopo aver detto «penso quindi sono», dice «sono quindi voglio e posso» mosso da aspirazioni di sempre più piccolo cabotaggio. Ci chiediamo se, per qualificare la propria identità, l’uomo non possa far altro che muovere i suoi passi ripetendosi ossessivamente: penso quindi sono, mi sento quindi... sono... finalmente... come Dio. Forse dovrebbe riconoscersi nello sguardo di un compagno di strada, ritrovarsi nella confidenza della sua voce. Forse un Dio amante dell’uomo, che per essere con l’uomo non si sottrae nemmeno alla morte, sarebbe un buon compagno di strada per un diverso incedere alla scoperta della sua dignità. Il volume nasce dalla preziosa sollecitazione delle lezioni universitarie dell’autore. Individua nei caratteri della soggettività moderna, emblematicamente focalizzati nel cogito cartesiano, le radici dell’attuale dissoluzione dell’interesse etico di ampio respiro e della responsabilità morale. Nell’approfon dimento di questa tesi si consente stimolanti affondi in direzione del diritto e della finanza. Indica quindi la fecondità di una ripresa dell’antropologia cristiana in cui libertà, relazione interpersonale e responsabilità concorrono a definire l’identità soggettiva, suggerendo la complice prossimità di autori come la Arendt, Florenskji, Lévinas, Buber.
23,00

Le età della vita

Prefazione di Alessandro Zaccuri

di Romano Guardini

editore: Vita e Pensiero

pagine: 104

Insegnaci a contare i nostri giorni e giungeremo alla sapienza del cuore: L'invocazione del Salmo 90 è la migliore introduzion
10,00

Il cristiano nel mondo

Introduzione alla teologia morale

 

editore: Ancora

pagine: 272

In questo volume a tema è la vita cristiana che scaturisce quando l'uomo, entrando in contatto vivo con Cristo, annunciato e c
16,50

Impara A Conoscere Il Volto Di Dio Nelle Paro

di Bruno Maggioni

editore: Edizioni Messaggero Padova

Presentazione precisa e completa del documento conciliare
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.