Il tuo browser non supporta JavaScript!

Editoria

Editori e tipografi a Napoli e in Sicilia nell'Ottocento

editore: Pendragon

pagine: 360

I contributi raccolti in questo volume intendono ampliare la ricerca sulla storia dell'editoria napoletana e siciliana nell'Ottocento mettendo a fuoco i problemi, le difficoltà, i ritardi, ma anche la notevole capacità di resistere e di tenere il passo delle profonde innovazioni adottate dall'industria tipografica. Un panorama non certo uniforme, che ad ampie zone geografiche in difficoltà contrapponeva altre che riuscivano, invece, a competere con regioni più economicamente sviluppate d'Italia e d'Europa. L'unificazione italiana diventerà il momento di svolta non più eludibile per affrontare i problemi irrisolti. Un tratto importante del volume è l'attenzione dedicata alla Sicilia e alla sua storia tipografica ed editoriale nello sforzo di rappresentarla in tutte le sue sfaccettature e realtà.
24,00

Autobiografia di una femminista distratta

di Lepetit Laura

editore: Nottetempo

pagine: 125

Davanti ai libri mi sento come un cane da tartufi
12,00

La cosa più vicina alla vita. Lezioni sul nostro amore per i libri

di Wood James

editore: Mondadori

pagine: 115

Di tutte le arti, scrive James Wood, uno dei più importanti critici letterari del nostro tempo, solo la narrativa possiede la
20,00

Il catalogo è questo. Guida ragionata alle opere prime di poesia pubblicate negi anni Settanta e Ottanta

di Massimiliano Varnai

editore: Unicopli

pagine: 85

Se esiste, ed esiste, un fascino dell'opera prima, nel caso del libro di poesia raggiunge il suo culmine. Tanto più che spesso il libro in oggetto è un'edizione povera, in pochissime copie, magari autoprodotta o pagata dal poeta, talvolta persino incresciosamente passata sotto il (momentaneo) silenzio della critica. Ma il primo libro di versi, sia esso ancora "giovanile" oppure clamorosamente già compiuto e definivo, è in ogni caso il timbro chiaro e netto di qualcosa di nuovo. Un qualcosa con cui il poeta farà i conti per tutto il resto della vita e che è destinato a diventare il per nulla oscuro oggetto del desiderio del collezionista.
10,00
Il prodotto non è al momento disponibile

Storie in copertina. Protagonisti e progetti della grafica editoriale

editore: Edizioni Santa Caterina

pagine: 304

Ogni libro ha un vestito: la copertina. E dietro ogni copertina c'è un mondo particolare fatto di immagini, colori, forme e tecnica, non solo parole. È l'universo raccontato dal lavoro di artisti, grafici e illustratori che hanno contribuito a pensare e disegnare la forma del libro contemporaneo. Le corrispondenze inedite con gli editori (da Einaudi a Feltrinelli, da Garzanti a Penguin), i bozzetti grafici preparatori (di Munari, Steiner, Alcorn e Falcinelli, tra gli altri), le tavole originali (firmate Bianconi, Pintér, Guttuso o Scarabottolo) e la ricostruzione di celebri collane (dai "Franchi narratori" ai "Pesci d'Oro" di Scheiwiller, dallo "Specchio" alle "Silerchie"), con interviste ai protagonisti, aiutano a leggere le copertine come specchio dell'identità editoriale e sociale. Con oltre 250 illustrazioni a colori. Presentazione di Ambrogio Borsani.
12,00

Archivistica. Principi e problemi

di Elio Lodolini

editore: Franco Angeli

pagine: 496

La memoria è la base dell'attività di qualsiasi individuo e di qualsiasi gruppo sociale. La memoria, però, deve essere organizzata; non avrebbe senso ricordare fatti ed avvenimenti senza collocarli nello spazio e nel tempo. Dalle prime registrazioni della memoria, anteriori all'invenzione stessa della scrittura, e dai primi documenti scritti su tavolette di argilla oltre cinquemila anni fa a quelli informatici, l'archivio costituisce l'indispensabile organizzazione della memoria, senza la quale non sarebbe possibile governare una nazione o un'azienda, un comune o un istituto di ricerca, né programmare il futuro. Il modo in cui i documenti che costituiranno un complesso organico, cioè un archivio, si dispongono al momento della loro nascita, le loro vicende successive, il modo di procedere al loro riordinamento, il modo di corredarli di strumenti di ricerca, costituiscono i punti salienti di una disciplina che ha ormai trovato ampio spazio nelle università e nelle scuole specializzate: l'archivistica. Questo testo - giunto alla tredicesima edizione - dà alla materia una completa ed aggiornata sistemazione scientifica, unendo al rigore dottrinario la chiarezza dell'esposizione.
40,00

Pellicole di carta. Da Gogol' a Tim Burton. Quindici romanzi al cinema

editore: Edizioni Santa Caterina

pagine: 260

Un romanzo sul grande schermo nasce una seconda volta attraverso la metamorfosi dalla fissità del testo al movimento dell'immagine. Ecco "Pellicole di carta", un libro che è un viaggio sospeso tra letteratura e cinema, in cui la potenza evocativa delle parole si fonde con la forza immaginifica dei fotogrammi: due linguaggi artistici che raccontano in modo diverso storie di uomini e di mondi, grazie a registi e scrittori, in primo luogo autori, che ci consegnano una personale visione della realtà con cui possiamo, e dobbiamo, confrontarci. Presentazione di Nuccio Lodato.
10,00

Il libro al centro. Percorsi fra le discipline del libro in onore di Marco Santoro

editore: Liguori

pagine: 564

Il volume presenta studi che riguardano i settori in cui Marco Santoro ha dispiegato il proprio impegno scientifico e la propr
44,99

Biblioteche reali, biblioteche immaginarie. Tracce di libri, luoghi e letture

editore: Firenze University Press

pagine: 727

In uno degli scritti teorici di Calvino troviamo la suggestiva e borgesiana proposta della biblioteca non solo come raccolta d
21,90

Per la storia del libro in Italia

di Guido Biagi

editore: La Vita Felice

pagine: 175

Creare una "Storia del libro in Italia", in forma di albo, dopo l'invenzione della stampa fra il XV e il XVI secolo. Questo il progetto che coinvolse le biblioteche governative italiane in occasione dell'Esposizione Universale di Parigi del 1900. Guido Biagi, realizzando questo volume, si è preposto di illustrare l'iniziativa per dimostrare, anche fuori dall'Italia, quale profitto si possa trarre dalle nostre raccolte, e come il governo abbia avuto cura di conservarle e di arricchirle.
11,50

Sull'orlo del precipizio

di Antonio Manzini

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 115

Cosa succederebbe se tutte le principali case editrici italiane si trovassero raggruppate sotto un'unica sigla? Giorgio Volpe è il più grande scrittore italiano, una potenza nel campo delle lettere. Alla consegna del nuovo romanzo "Sull'orlo del precipizio", scopre che una cordata di investitori ha inghiottito la sua casa editrice. Ora al comando sono caricature in completo scuro che odiano le metafore e "amano le saponette se il pubblico vuole saponette". Cercando una via di fuga editoriale come un uomo che annega cerca l'aria, Giorgio affonda nel grottesco e nell'angoscia di chi vede messa in discussione la propria libertà di espressione. Antonio Manzini ha scritto una satira spietata ed esilarante. Una distopia alla Fahrenheit 451, dove è il mondo dei libri a bruciare se stesso e non un potere esterno.
8,00

Come diventare bibliotecari wikipediani

di Susanna Giaccai

editore: Editrice Bibliografica

pagine: 71

Un piccolo manuale dedicato a Wikipedia, alle sue regole, alla sua comunità. Una guida per aiutare i bibliotecari a scoprire le potenzialità di questo mondo, per sapere come chiedere aiuto e come discutere con gli altri wikipediani. Tutto spiegato in modo semplice e chiaro.
8,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.