Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di M. Testa

Il diavolo a Hameln

di Giuseppe Testa

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 133

Rovistando tra gli scaffali di antiche biblioteche tedesche, l'autore ricostruisce il vasto mosaico storico che fa da sfondo a
8,00

Bulgaro. Storia di una parola malfamata

di Enrico Testa

editore: Il Mulino

pagine: 142

Maggioranza bulgara, pista bulgara, editto bulgaro
12,00
18,90

Cairn

di Enrico Testa

editore: Einaudi

pagine: 125

Cairn è una parola di origine gaelica che significa «mucchio di pietre» in due diverse accezioni: da una parte mucchi di pietr
11,00

Ultima uscita per Brooklyn

di Hubert jr. Selby

editore: Sur

pagine: 32050

Uscito nel 1964 e bandito per anni nel Regno Unito e in Italia con l'accusa di oscenità, diventato poi un libro (e un film) di
18,00

Attacchi di panico. Il corpo che grida

editore: L'Asino d'oro

pagine: 120

Profondo senso di insicurezza e vergogna; angoscia e timori per la propria salute; sensazione di essere continuamente in balìa
14,00

La zaratina. La tragedia dell'esodo dalmata

di Silvio Testa

editore: Marsilio

pagine: 313

Dopo l'8 settembre 1943 su Zara italiana, in Dalmazia, fino ad allora quasi risparmiata dalla guerra, si scatena l'inferno
17,50

Troppo facile dire no. Prontuario contro l'oscurantismo di massa

editore: Marsilio

pagine: 143

Sergio Staino e Chicco Testa
12,00

L'amore e la fede. Il legame coniugale e l'amore come sacramento

editore: Glossa

pagine: 153

Il volume raccoglie gli atti del convengo di studio tenuto nel marzo 2016 presso la Scuola
12,00

Perdersi

di Charles D'Ambrosio

editore: Minimum fax

pagine: 312

Perdersi è un libro che ci regala qualcosa di prezioso: la libertà di esplorare, il piacere di abbandonare le idee precostituite e abbracciare l'incertezza. D'Ambrosio instaura infatti un dialogo intimo con il lettore e, attraverso una prosa armoniosa ed equilibrata e uno stile frizzante, lo coinvolge in una conversazione continua con se stesso. La raccolta - che si colloca nella tradizione del New Journalism di Joan Didion e Hunter Thompson - si apre con due saggi ambientati a Seattle, luogo natale dell'autore, dissertazioni ironiche e decisamente folli sulla città prima che diventasse di moda, passando poi a uno scritto su Il giovane Holden in cui si esplora la perdita di identità. Ma che parli di una città, un personaggio o la sua stessa storia familiare, è l'isolamento il grande soggetto di D'Ambrosio che in Perdersi, attraverso il linguaggio del saggio narrativo, sfida le convenzioni mettendosi in discussione in un modo che una storia o un racconto breve non avrebbero permesso. Un esempio lucido di moderno romanzo.
18,00

Non è un paese per vecchi

di Cormac McCarthy

editore: Einaudi

pagine: 258

12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.