Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giorgio Ravegnani

Bisanzio e l'occidente medievale

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

pagine: 228

La millenaria storia dell'impero di Bisanzio ha avuto continui punti di contatto con quella dell'Occidente, basti pensare alla
14,00

I bizantini in Italia

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

pagine: 244

Cinque secoli di una storia che inizia nel 535, con lo sbarco in Sicilia delle truppe di Costantinopoli e l'avvio di ima guerr
16,00

Ezio

di Giorgio Ravegnani

editore: Salerno

pagine: 226

"La storia spesso trascura di raccontare in modo adeguato la vita di uomini illustri che restano singolarmente sullo sfondo de
18,00

Il traditore di Venezia. Vita di Marino Falier doge

di Giorgio Ravegnani

editore: Laterza

pagine: 162

Marino Falier è una delle figure più controverse nella storia dei dogi di Venezia
18,00

Galla Placidia

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

11,50

Teodora

di Giorgio Ravegnani

editore: Salerno

pagine: 240

Pochi personaggi storici, scriveva nel 1901 il bizantinista Charles Diehl, sono più difficili da giudicare dell'imperatore Giu
16,90

La vita quotidiana alla fine del mondo antico

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

pagine: 213

Fra il IV e il VI secolo la società antica subisce grandi cambiamenti, legati all'affermazione del cristianesimo, alla divisione definitiva dell'impero in due parti, con l'emergere della nuova città di Costantinopoli nella metà orientale, e infine alla caduta dell'impero romano d'Occidente, travolto dalle invasioni barbariche. Com'era la vita quotidiana in quella turbolenta epoca di transizione? Il libro ce la restituisce in tutta la sua ricchezza e in rapporto ai diversi strati sociali.
14,00

I bizantini e la guerra. L'età di Giustiniano

di Giorgio Ravegnani

editore: Jouvence

pagine: 206

L'età di Giustiniano I (527-565) fu un'epoca di guerre pressoché incessanti, che vennero combattute su diversi fronti per la difesa dell'impero e per la parziale riconquista dell'Occidente barbarico. La ricchezza di avvenimenti e di fonti storiche si presta particolarmente a uno studio di storia militare e consente di delineare un quadro esauriente delle vicende belliche del tempo. L'indagine prende l'avvio da un panorama generale dell'organizzazione degli eserciti giustinianei e affronta di seguito i temi della difesa dell'impero, i centri fortificati e gli assedi, le battaglie e il rapporto fra il mare e la guerra. Vengono infine esaminate le conseguenze delle guerre in termini di costi materiali e di danni alle popolazioni.
16,00

La caduta dell'impero romano

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

pagine: 183

L'arrivo dei Visigoti nel 376 segnò l'inizio dell'agonia dell'impero romano. Altre orde di barbari dilagarono poi in Gallia e altrove: nell'impossibilità di respingerli, Roma fu costretta a cedere sempre più terreno. Nonostante l'energia dispiegata dagli ultimi grandi generali di Roma, come Stilicone, Costanzo ed Ezio, alla metà del V secolo il territorio sotto il dominio imperiale era ridotto a poca cosa, con la perdita di gran parte delle province. Nel 476 il barbaro Odoacre depose l'ultimo sovrano, Romolo Augustolo, mettendo così fine alla successione imperiale in Occidente.
13,00

Bisanzio e le crociate

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

pagine: 173

Iniziate nel 1095, quando papa Urbano II durante il concilio di Clermont decise di intraprendere la guerra santa per la liberazione di Gerusalemme, facendo appello ai fedeli, le crociate divennero un aspetto caratterizzante della cristianità occidentale. Delle otto spedizioni che ebbero luogo fra l'XI e il XIII secolo, le prime quattro coinvolsero direttamente l'impero bizantino. Il volume dà conto dei riflessi pesanti che ebbero su di esso: saccheggi e devastazioni culminarono infatti nel 1204 nella conquista stessa di Bisanzio e nella formazione di un impero latino.
12,00

Imperatori di Bisanzio

di Ravegnani Giorgio

editore: Il mulino

pagine: 200

La storia dell'Impero di Bisanzio fu in buona parte la storia di Costantinopoli e della sua corte
11,50

Soldati e guerre a Bisanzio. Il secolo di Giustiniano

di Giorgio Ravegnani

editore: Il mulino

pagine: 226

Il secolo di Giustiniano fu segnato da una lunga serie di grandi guerre combattute in Oriente, nei Balcani, in Africa, in Italia e nella Spagna visigota, guerre nel corso delle quali i generali di Bisanzio seppero dare prova di abilità, sfruttando tutti gli elementi a loro favore: la migliore qualità delle truppe, la conoscenza del territorio per condurre una guerriglia estenuante e il controllo dei mari. Ma, nonostante l'esercito bizantino, erede della tradizione romana, fosse una formidabile macchina da guerra, il contemporaneo impegno in diverse regioni rappresentò uno sforzo immane per l'impero, da sempre a corto di soldati e con un'organizzazione militare spesso indebolita da crisi interne. Il libro ripercorre in una documentatissima sintesi le campagne di riconquista e quelle difensive combattute da Bisanzio, descrivendo gli assedi, le battaglie di terra e di mare, la diplomazia, le formazioni militari e le tattiche, senza tralasciare i costi della guerra.
12,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.