Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Concita De Gregorio

Nella notte

di Concita De Gregorio

editore: Feltrinelli

pagine: 236

Nora D
16,50

Malamore. Esercizi di resistenza al dolore

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 171

"Malamore è un libro del 2008 e ha una forza che cresce col passare degli anni: cresce perché resta intatta, nel tempo, la ver
12,00

Cosa pensano le ragazze

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 138

"Ho parlato per due anni con mille donne, da sei a novantasei anni
11,00

Chi sono io? Autoritratti, identità, reputazione

di Concita De Gregorio

editore: Contrasto

pagine: 189

Concita De Gregorio ha compiuto una lunga ricognizione nel territorio della fotografia femminile interrogando, e interrogandos
22,00

Io vi maledico

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 186

"lo vi maledico" c'è scritto sulla lapide di marmo che un operaio dell'Ilva di Taranto ha voluto mettere per strada, sotto cas
12,00

Non chiedermi quando. Romanzo per Dacia

di Concita De Gregorio

editore: Rizzoli

pagine: 158

Ci sono scrittrici che hanno fatto delle storie la propria vita, trasformando la propria vita in una storia irripetibile
12,50

Un giorno sull'isola. In viaggio con Lorenzo

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 107

Su un'isola dai destini incrociati madre e figlio siedono allo stesso tavolo, una di fronte all'altro
10,00

Mi sa che fuori è primavera

di De Gregorio Concita

editore: Feltrinelli

pagine: 122

Ferite d'oro
8,00

Una madre lo sa. Tutte le ombre dell'amore perfetto

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 125

Spesso gli articoli di giornale, i dibattiti sui fatti di cronaca, i trattati di scienza forniscono gli elementi per distinguere una "buona" madre. Decretano cosa sia normale e cosa no. Stabiliscono i meriti e le colpe. Ma sono quasi sempre lontani dalla realtà. Da Brooke Shields a Valentina Vezzali, fino alle madri di Plaza de Mayo, Concita De Gregorio racconta venti storie di maternità che scaldano il cuore. Venti vicende vere per scoprire quanti siano i modi di essere madre, o di non esserlo affatto. Di quante ombre sia pieno l'amore perfetto, quello tra madri e figli, e di quante risorse inattese. Quante strade esistano per accogliere quello che viene, quello che c'è. Un libro commovente e sincero che fa arrabbiare e sorridere. E che ognuno di noi dovrebbe leggere. Perché dalle donne passa la vita di tutti, sempre. Dalla pancia, dalla testa, dalle mani e dai ricordi. E una madre tutto questo lo sa.
11,00

Così è la vita. Imparare a dirsi addio

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 122

I bambini fanno domande. A volte imbarazzanti, stravaganti, definitive. Vogliono sapere perché nasciamo, dove andiamo dopo la morte, perché esiste il dolore, cos'è la felicità. E gli adulti sono costretti a trovare delle risposte. È un esercizio tra la filosofia e il candore, che ci obbliga a rivedere ogni volta il nostro rassicurante sistema di valori. Perché non possiamo deluderli. Né ingannarli. Siamo stati come loro non troppo tempo fa. Dell'invecchiare, dell'essere fragili, inadeguati, perfino del morire parliamo ormai di nascosto. Ai bambini è negata l'esperienza della fine. La caducità, la sofferenza, la sconfitta sono fonte di frustrazione e di vergogna. L'estetica dell'eterna giovinezza costringe molte donne nella prigione del corpo perfetto e le inchioda dentro un presente mortifero, incapace di darci consolazione, perfino felicità. In questa intensa, sorprendentemente gioiosa inchiesta narrativa, Concita De Gregorio ci chiede di seguirla proprio in questi luoghi rimossi dal discorso contemporaneo. Funerali e malattie, insuccessi e sconfitte, se osservati e vissuti con dignità e condivisione, diventano occasioni imperdibili di crescita, di allegria, di pienezza. Perché se non c'è peggior angoscia della solitudine e del silenzio, non c'è miglior sollievo che attraversare il dolore e trasformarlo In forza.
11,00

Cosa pensano le ragazze

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 138

"Ho parlato per due anni con mille donne, da sei a novantasei anni
16,00

Non lavate questo sangue. I giorni di Genova

di Concita De Gregorio

editore: Einaudi

pagine: 151

Quando, nel luglio 2001, Concita De Gregorio mette piede a Genova per raccontare ai lettori del suo giornale il vertice del G8 non sa che, nei tre giorni successivi, assisterà a una delle pagine piú tristi della storia del nostro Paese. In una città blindata, oppressa da una cappa di tensione, le forze dell'ordine e i manifestanti si scontreranno in una sanguinosa guerriglia urbana. E la morte di Carlo Giuliani riporterà le lancette della storia indietro di qualche decennio. A distanza di quindici anni, il diario di cronista dell'autrice diventa un modo per ricordare un evento che ha segnato un prima e dopo Genova. Per restituire l'andamento di quei giorni, l'inizio lieve, la sorpresa, lo spavento e lo smarrimento. E, insieme, l'occasione per tracciare il bilancio di una vicenda che brucia ancora nel ricordo di tutti.
11,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.