Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni Lavoro: Oltre il Novecento

Corruzione

di Franco Riva

editore: Edizioni Lavoro

pagine: 168

La corruzione travolge democrazie e diritti, si beffa di leggi e codici, s'insinua nelle parole e nei pensieri
15,00

La democrazia che verrà

di Riva Franco

editore: Edizioni Lavoro

pagine: 132

La democrazia promette, la democrazia tradisce
12,00

Bene comune e lavoro sociale

Responsabilità, persone, luoghi di vita

di Riva Franco

editore: Edizioni Lavoro

pagine: 160

15,00

Globalizzazione e bene comune. Le ragioni dell'etica e della partecipazione

di Lorenzo Caselli

editore: Edizioni Lavoro

pagine: 166

Le grandi potenzialità del sapere scientifico e tecnologico, la comunicazione con i suoi connotati di interdipendenza planetaria, ma anche la paura di processi incontrollabili in termini di rischio unificano in comunità la globalità degli uomini. Qui sta il punto su cui far leva per combattere ingiustizia ed esclusione. Seppur confusamente emerge oggi una domanda di senso con cui affrontare il futuro. L'uomo avverte il bisogno di rispondere a un'esigenza profonda di libertà e di significato, di ricostruire se stesso in vista di qualcosa di non effimero. In particolare, l'economia - invadente quanto impotente di fronte ai problemi sul tappeto - chiede umanizzazione e trascendimento etico. Questo il filo che lega le riflessioni dell'autore in tema di globalizzazione, sviluppo, lavoro, responsabilità sociale delle imprese, ruolo delle famiglie e della società nell'ambito di nuove soggettività e protagonismi.
11,00

Yalla Italia! Le vere sfide dell'integrazione di arabi e musulmani nel nostro paese

di Paolo Branca

editore: Edizioni Lavoro

pagine: 190

Comunità sempre più numerose di arabi e musulmani immigrati stanno modificando la fisionomia di molte città italiane. Questo fenomeno, coniugato con le legittime preoccupazioni suscitate dal terrorismo di matrice islamica nell'opinione pubblica, desta allarme e preoccupazione. Manca tuttavia una percezione corretta delle dinamiche in atto, spesso banalizzate dai media sempre a caccia di notizie sensazionali ma incapaci di render conto della realtà in tutte le sue complesse articolazioni. Un Paese disorientato rischia così di perdere una preziosa opportunità, più per propria responsabilità che a causa della (vera o presunta) altrui arroganza e prepotenza. La sfida dell'integrazione non sarà efficacemente affrontata senza la valorizzazione delle energie migliori dei nuovi arrivati e della società che li ospita.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.